Rivoluzione India: dal 2030 in vendita solo auto elettriche

Rivoluzione India: dal 2030 in vendita solo auto elettriche

L’India già aveva fatto parlare di sé l’anno scorso, quando a causa dell’eccessivo inquinamento che aveva superato 16 volte il limite consentito, fu disposta la chiusura delle scuole.

Proprio per far fronte a questa forte emergenza, Piyush Goyal, rappresentante del Ministero dell’Energia indiano, ha annunciato durante la Confederation of Indian Industry Annual Session 2017: “ci prepariamo ad introdurre i veicoli elettrici in grande stile; il progetto è quello per il quale nel 2030 non ci sia più nemmeno una goccia di benzina o di gasolio venduta nel nostro Paese“.
Si apre così il nuovo capitolo della mobilità elettrica indiana, che mette uno stop alla vendita di auto a combustibili fossili.

La diffusione dei veicoli elettrici sarà accompagnata da un importante stanziamento di fondi mentre, da parte dei privati, verrà incentivata attraverso un’inedita forma di “auto-finanziamento” ovvero senza la necessità di versare alcun anticipo, ripagandosi il veicolo con il risparmio di carburante. Si stima infatti che la produzione dei veicoli elettrici verrà guidata e supportata dalla stessa domanda, e non dai sussidi pubblici.

Come pubblicato recentemente da Greenpeace, l’inquinamento in India uccide circa 2,3 milioni di persone ogni anno.
Pertanto, l’introduzione della vendita di soli veicoli elettrici, unitamente alla progressiva eliminazione dello sfruttamento del carbone, potrebbe aiutare l’India a migliorare la qualità della propria aria.

 

Fonti: Green.it, Greenstyle, Motori.it

Leave a Reply